Vai al menu principale |  Vai ai contenuti della pagina

GUIDA AI SERVIZI

I.S.E.E. INDICATORE DELLA SITUAZIONE ECONOMICA EQUIVALENTE

Questo servizio è stato letto 7228 volte
Visualizza le news dell'area: Servizi Sociali
Visualizza la scheda: Servizi Sociali
Questo servizio è collegato ai seguenti Eventi della vita: Affittare casa (e dare in affitto), Accesso agli atti pubblici

L'I.S.E.E.E. è lo strumento di valutazione, attraverso criteri unificati, della situazione economica di coloro che richiedono prestazioni sociali agevolate, come, ad esempio: riduzioni tariffarie per asilo nido, mensa e trasporto scolastici, servizio di assistenza domiciliare, servizi diurni e semiresidenziali per persone anziane o con disabilità, integrazione rette per ricoveri in R.S.A. (case di riposo).

 

 

A CHI RIVOLGERSI:
Servizi Sociali
Tel: 0362/396521
Fax: 0362/396251
Email: servizi.sociali@comune.meda.mb.it

Elenco Centri di assistenza fiscale a cui è possibile rivolgersi per fare la certificazione ISEE:


ACLI Piazza Cavour, 16 - Meda 0362/347486 - lunedì,martedì,giovedì 8.30 - 12.30 (previo appuntamento)

EC SERVIZI -VIA DE AMICIS 19 - MEDA - tel. 0362/72152

E' possibile acquisire l'attestazione ISEE direttamente collegandosi al sito internet www.inps.it nella sezione "Servizi on-line" - "Servizi per il Cittadino".
Per accedere al portale ISEE è necessario essere in possesso del PIN, dispositivo rilasciato dall'INPS.
Il PIN può essere richiesto tramite procedura on line, accedendo nella sezione "Come fare per" - "Ottenere e gestire il PIN" del sito INPS .

 

 

 

COSA OCCORRE:
  • codice fiscale e carta identità del dichiarante
  • codice fiscale di ogni componente del nucleo familiare risultante dallo stato di famiglia;

REDDITI del secondo anno precedente la presentazione dell'ISEE(per le DSU presentate nel 2016 il reddito di riferimento è quello del 2014):

  • Modello 730 e/o Modello Unico e (per i dipendenti/pensionati)Modelli CUD
  • Certificazioni e/o altra documentazione attestante compensi, indennità, trattamenti previdenziali e assistenziali, redditi esenti ai fini Irpef, redditi prodotti all'estero, borse e/o assegni di studio, assegni di mantenimento per coniuge e figli, compensi erogati per prestazioni sportive dilettantistiche (ivi compreso somme percepite da enti musicali, filodrammatiche e similari) etc

PATRIMONIO MOBILIARE E IMMOBILIARE al 31/12 dell'anno precedente la presentazione dell'ISEE

  • Documentazione attestante il valore del patrimonio mobiliare, anche se detenuto all'estero, e dati dell'operatore finanziario: depositi bancari e postali, libretti di deposito, titoli di stato, obbligazioni, azioni, BOT, CCT, buoni fruttiferi, fondi d'investimento, forme assicurative di risparmio, etc...
  • Saldo al 31/12 anno precedente e Giacenza media annua riferita a depositi bancari e/o postali (estratti conto trimestrali e/o mensili)
  • Per lavoratori autonomi e società: patrimonio netto risultante dall'ultimo bilancio presentato ovvero somma delle rimanenze finali e dei beni ammortizzabili al netto degli ammortamenti
  • Certificati catastali, atti notarili di compravendita, successioni, e/o altra documentazione sul patrimonio immobiliare, anche se detenuto all'estero (fabbricati, terreni agricoli, aree edificabili)
  • Atto notarile di donazione di immobili (solo per le richieste di prestazioni socio-­sanitarie residenziali)
  • Certificazione della quota capitale residua dei mutui stipulati per l'acquisto e/o la costruzione degli immobili di proprietà.

PORTATORI DI HANDICAP

  • certificazione dell'handicap (denominazione dell'ente che ha rilasciato la certificazione, numero del documento e data del rilascio) ed eventuali spese pagate per il ricovero in strutture residenziali (nell'anno precedente la presentazione della DSU) e/o per l'assistenza personale (detratte/dedotte nella dichiarazione dei redditi del secondo anno precedente a quello di presentazione della DSU).

AUTOVEICOLI E IMBARCAZIONI di proprietà alla data di presentazione della DSU

  • Targa o estremi di registrazione al P.R.A. e/o al R.I.D. di autoveicoli e motoveicoli di cilindrata pari o superiore a 500cc, di navi e imbarcazioni da diporto.

 

 

 

 

TEMPI:

Durata di validità dell'attestazione I.S.E.E.
Anche la durata di validità della nuova certificazione ISEE è diversa dalla precedente. La nuova certificazione ISEE ha validità dal momento della presentazione fino al 15 gennaio dell'anno successivo.
 
Per le richieste di agevolazioni relative all'anno 2016  le persone interessate dovranno utilizzare la Dichiarazione Sostitutiva Unica (D.S.U.) 2016 .

 

 

NORME COMUNALI O SUPERIORI:

DPCM N. 159 del 5/12/2013;

Decreto Ministeriale 7 novembre 2014.

DELIBERA G.M. n. 33 del 18/02/2015

 

 

NON TUTTI SANNO CHE:

Modalità di calcolo differenziate dell'I.S.E.E.

La nuova normativa ISEE ha stabilito delle modalità di calcolo differenziate dell'indicatore in funzione della specificità delle situazioni. Di conseguenza non vi è più un solo ISEE, valido per tutte le prestazioni, ma una pluralità di indicatori. Che configurano così, oltre ad un ISEE standard o ordinario, più ISEE in situazioni specifiche, diversi in ragione della prestazione che si andrà a richiedere e delle caratteristiche del richiedente e del suo nucleo.
Per maggiore chiarezza si riportano gli ISEE previsti dalla riforma come da definizione della circolare dell'INPS n. 171 del 18/12/2014:

ISEE standard o ordinario: tale indicatore è valevole per la generalità delle prestazioni sociali agevolate;

ISEE Università: per l'accesso alle prestazioni per il diritto allo studio universitario va identificato il nucleo familiare di riferimento dello studente, indipendentemente dalla residenza anagrafica eventualmente diversa da quella del nucleo familiare di provenienza. Infatti, gli studenti universitari non conviventi con i genitori, che non abbiano un'adeguata capacità di reddito, vengono "attratti", solo per le prestazioni universitarie, nel nucleo dei genitori e pertanto l'ISEE tiene conto dei componenti del nucleo dei genitori dello studente e dei loro relativi redditi e patrimoni;

ISEE Sociosanitario: per l'accesso alle prestazioni sociosanitarie, ad esempio assistenza domiciliare per le persone con disabilità e/o non autosufficienti, è possibile scegliere un nucleo ristretto (solo beneficiario, coniuge e figli) rispetto a quello «standard». Nel caso di persona con disabilità maggiorenne, non coniugata e senza figli che vive con i genitori, il nucleo ristretto è composto dalla sola persona con disabilità. In sede di calcolo dell'ISEE si terrà conto solo dei redditi e patrimoni di tale persona;

ISEE Sociosanitario-Residenze: tra le prestazioni socio-sanitarie alcune regole particolari si applicano alle prestazioni residenziali (ricoveri presso residenze sociosanitarie assistenziali - RSA, RSSA, residenze protette, ad esempio ospitalità alberghiera presso strutture residenziali e semiresidenziali per le persone non assistibili a domicilio). Ferma restando la facoltà di scegliere un nucleo ristretto rispetto a quello standard, si tiene conto della condizione economica anche dei figli del beneficiario non inclusi nel nucleo familiare, integrando l'ISEE di una componente aggiuntiva per ciascun figlio. In sede di calcolo dell'ISEE, non sono applicabili per tali prestazioni residenziali alcune detrazioni previste per le altre prestazioni sociosanitarie che appaiono meno necessarie in caso di ricovero in struttura (ad esempio, spese per collaboratori domestici ed addetti all'assistenza personale). Per le prestazioni residenziali, inoltre, continuano ad essere valorizzate nel patrimonio del donante: le donazioni di cespiti effettuate successivamente alla prima richiesta di prestazione e le donazioni effettuate nei tre anni precedenti tale richiesta se in favore di persone tenute agli alimenti.

ISEE Minorenni con genitori non coniugati tra loro e non conviventi: per le prestazioni agevolate rivolte ai minorenni che siano figli di genitori non coniugati tra loro e non conviventi occorre prendere in considerazione la condizione del genitore non coniugato e non convivente per stabilire se essa incida o meno nell'ISEE del nucleo familiare del minorenne. Le stesse regole si applicano per le prestazioni per il diritto allo studio universitario rivolte a studenti universitari con genitori non coniugati tra loro e non conviventi.

ISEE Corrente: consente di calcolare un ISEE con riferimento ad un periodo di tempo più ravvicinato al momento della richiesta della prestazione nell'ipotesi in cui nei 18 mesi precedenti la richiesta si sia verificata una variazione della situazione lavorativa di un componente del nucleo (ad esempio, risoluzione del rapporto o sospensione dell'attività lavorativa).

Pertanto, la D.S.U. per la richiesta dell'attestazione ISEE ha carattere modulare, componendosi di:
a) un modello base relativo al nucleo familiare;
b) fogli allegati relativi ai singoli componenti;
c) moduli aggiuntivi;
d) moduli sostitutivi, in caso di richiesta dell'ISEE corrente;
e) moduli integrativi.

 

NOTE:

Le attestazioni I.S.E.E. rilasciate secondo la precedente normativa rimarranno valide ai fini delle agevolazioni o riduzioni già concesse, ma non potranno essere più utilizzate per la richiesta di nuove prestazioni sociali agevolate.

Per informazioni più dettagliate, i cittadini potranno rivolgersi all'Ufficio Servizi Sociali.

 


Documenti / Moduli / Regolamenti disponibili:
  • -> visualizza/scarica il documento in formato PDF
    PDF
    DSU integrale (242 downloads)
  • -> visualizza/scarica il documento in formato PDF
    PDF
    DSU mini (186 downloads)
  • -> visualizza/scarica il documento in formato PDF
    PDF
    DSU isee corrente (210 downloads)
  • -> visualizza/scarica il documento in formato PDF
    PDF
    DSU istruzioni (215 downloads)
  • -> visualizza/scarica il documento in formato PDF
    PDF
    Deliberazione Giunta Comunale n.33/2015 (366 downloads)